Domenica la nomina del Presidente dell’Associazione Maria SS. della Bruna

Foto: A. Di Gennaro

Foto: A. Di Gennaro

Domenica 2 Ottobre p.v., S.E. Mons. Antonio Giuseppe CAIAZZO, Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, al termine della Santa Messa che si terrà alle ore 19.00 nella Basilica Cattedrale, comunicherà alle Istituzioni, alla stampa e alla cittadinanza la nomina del Presidente dell’Associazione Maria SS. della Bruna, per il triennio 2017-2019.

Sarà, inoltre, benedetto il nuovo gonfalone della Confraternita de “I Pastori della Bruna”.

Tanto è stato comunicato da don Vincenzo Di Lecce, Delegato Arcivescovile e Vice-Presidente dell’Associazione.

Infine, il giorno 3 Ottobre p.v., alle ore 10.00, nella Sala “Levi” del Palazzo Lanfranchi, avrà luogo una conferenza stampa, con interventi del Delegato Arcivescovile e del neo Presidente dell’Associazione Maria SS. della Bruna.

 

Il presidente

Domenico Andrisani

Matera, 26/9/2016

Cambia il Presidente della “Festa della Bruna”

Cambia il Presidente

Ricomincia il 2 Luglio tutto l’anno

025Al termine della Celebrazione Eucaristica di questa sera, Don Vincenzo Di Lecce, Parroco della Cattedrale e delegato arcivescovile, legge il comunicato con cui S.E. Mons. Salvatore Ligorio annuncia il passaggio di consegne tra il Dott. Francesco Loperfido ed il Dott. Domenico Andrisani alla guida dell’Associazione Maria SS. della Bruna.

Terminato il mandato di durata triennale, quindi, si è deciso di proseguire nell’azione di continuo rinnovamento, che aveva visto nella passata edizione, proprio attraverso la figura del Dott. Andrisani (affiancato dal Dott. Bruno Caiella nella gestione dei fondi e nel controllo di gestione) la nuova componente all’interno del Comitato Esecutivo per tre anni guidato da Francesco Loperfido.

L’ufficializzazione è avvenuta nella Chiesa di S. Francesco d’Assisi, in occasione del primo dei nove appuntamenti del “2 Luglio tutto l’anno” dove, con grande anticipo rispetto alle passate edizioni, è stato presentato anche il tema del Carro Trionfale ed. 2014, che ha tratto ispirazione dalla frase “Non possiedo nè argento nè oro ma quello che ho te lo do!”. La frase, pronunciata da Papa Francesco durante la recente visita in Brasile è scritta negli Atti degli Apostoli, nei versetti in cui gli apostoli Pietro e Giovanni si conducono al tempio e guariscono uno storpio. La frase ha ispirato il tema centrale del Carro: “la Chiesa nel mondo testimonia la Carità”.

Michele Cancelliere