Biglietti vincenti e Conclusione della Festa!

Resoconto festadellabruna.it

8738Si è conclusa Lunedì 7 Luglio, con la traslazione della Sacra immagine di Maria presso la chiesa di San Giuseppe (Via Riscatto), la 625a edizione della Festa della Bruna.

Anche quest’anno Matera e i materani hanno risposto con grande devozione e partecipazione alle Celebrazioni che, cominciate il 23 Giugno con la Novena, si sono concluse Domenica 6 Luglio con l’Ottavario. Da sottolineare l’enorme apporto degli sponsor che, in pochi anni, hanno finalmente permesso il raggiungimento di un obiettivo fissato ab illo tempore: superare, con i fondi raccolti da privati e aziende, quelli elargiti dagli enti pubblici. E cosi’, con l’apporto di main sponsor e di un piano marketing ad hoc, il Comitato Esecutivo, coadiuvato dall’Associazione Maria SS.ma della Bruna, ha organizzato ed arrichito questa 625a edizione con alcune, partecipatissime, spettacolari novita': la galleria di luminarie in piazza V. Veneto e il ritorno di un vero e proprio spettacolo di fuochi piromusicali sul Parco del Castello (in occasione dell’Ottavario) con tanto di violinista che ha suonato dal vivo celebri brani musicali ritmati dai fuochi d’artificio che coloravano, sullo sfondo, le torri del Castello Tramontano.

Il 2 Luglio si e’ svolto come vuole la da tradizione: all’alba la Processione ”dei Pastori”, a cui la partecipazione si e’ ormai consolidata oltre le diecimila unita'; subito dopo, la vestizione del Generale dei Cavalieri A. Raffaele Tataranni nella sala Levi del Palazzo Lanfranchi, con la Processione verso il quartiere Piccianello partita in ritardo, ma comunque seguitissima fino alle 14.00, momento in cui la Sacra Immagine di Maria, insieme alla Curia e ai sessanta Cavalieri, e’ arrivata sul sagrato della Chiesa dell’Annunziata. Nella Processione serale poi, il Carro Trionfale (realizzato come nella passata edizione da Andrea Sansone) sambrava navigasse su due ali di folla e, negli istanti in cui la spalliera che sorregge la Santa patrona, si è fermata a pochi centimetri dalla cupola di luminarie allestita in Piazza e sono risuonate le note dell’Ave Maria di Schubert, la Processione ha vissuto il suo momento più emozionante. Dopo i tradizionali Tre Giri, simbolo della ”presa di possesso” della Citta’, il Carro Processionale ha abbandonato parte della sua scorta tradizionale (quella dei Cavalieri) e, protetto da un poderoso schieramento di agenti delle forze dell’ordine (come ormai avviene da molti anni), si e’ avviato verso la Piazza Vittorio Veneto, ormai stracolma di gente a perdita d’occhio, per quello che da sempre e’ e rimarra’ l’evento piu’ folcloristico dei festeggiamenti: lo strappo del Carro. Anche quest’anno, l’enorme manufatto di cartapesta frutto del lavoro di mesi, e’ stato svellato in pochi minuti nel centro cittadino, per la gioia di migliaia di cittadini e di turisti assiepati in ogni angolo della piazza; folla che si e’ poi spostata nei rioni Sassi e sui terrazzi dei quartieri piu’ alti, per ammirare lo spettacolo dei giochi pirotecnici realizzati sulla Murgia Timone dalla Pirotecnica Santa Chiara.

I ringraziamenti, vanno innanzitutto agli organizzatori di questa Festa: l’Associazione di Maria SS. della Bruna, riorganizzata a Settembre con la nomina del Presidente dott. Vito Domenico Andrisani, e subito resasi operativa e fattiva. Tant’e’ che a Dicembre era gia’ tutto definito con le bande musicali, con il bando per la costruzione del Carro e con la scelta dell’artista. Fondamentale e’ stato il supporto dell’Arcivescovo S.E. Mons. Salvatore Ligorio, della Curia Arcivescovile e del Parroco della Cattedrale Don Vincenzo di Lecce. Buona l’intesa con le istituzioni civili e militari: la Festa e’ il frutto di una collaborazione a tuttotondo che non puo’ prescindere dai suoi attori, organizzatori, produttori. Sentiti ringraziamenti sono rivolti percio’ alle amministrazioni locali, alla questura, al comando dei carabinieri e della guardia di finanza di Matera, al comitato provinciale della Protezione Civile, della CRI, dell’ANPS, ai network televisivi locali, nazionali ed internazionali che hanno rivolto particolare attenzione alla nostra Citta’ in quello che e’, da sempre, il giorno piu’ lungo dei materani.

I numeri di questo portale e delle pagine dei network collegati, ”parlano” di crescita. Solo due dati: in meno di 15 giorni, il portale ha totalizzato oltre 50.000 visualizzazioni ed il canale youtube ne ha totalizzate 20.000. Grazie quindi, a chi collabora da quest’anno o da sempre, con questo portale.

L’augurio personale, è che la Citta’ abbia rinnovato il suo spirito di affidamento alla Vergine (quest’anno ricorre il sessantesimo anniversario dell’istituzione di Matera a Civitas Mariae), e di aver rinforzato la sua cultura e le sue radici, per meglio testimoniare la civilta’ di questo territorio, che e’ poi lo scopo della Candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura nel 2019. E speriamo davvero che sia cosi’, e che la Madonnina ci accompagni.: Evviva Maria, Evviva Matera!

Michele Cancelliere

 

IV Lotteria Maria SS. della Bruna 2014

BIGLIETTI EMESSI: 10.300 – BIGLIETTI VENDUTI: 10.278

I 16 BIGLIETTI VINCENTI ESTRATTI L’11 LUGLIO

01. EQ 05 – Ford Fiesta 5p benzina (Auto Brindisi)

02. ET 50 – Collana con pietre semipreziose e preziose

03. FH 01 – Spilla in oro bianco e pietre preziose

04. LG 42 – Miniatura cavaliere in argento

05. LR 1 – Divano in pelle (Ego Italiano)

06. DC 24 – Orologio uomo Burberry

07. BM 41 – Orologio Haurex

08. CF 49 – Specchiera d’arredo

09. BR 15 – Radiatore d’arredo

10. MB 48 – Poltrona in pelle (Calia Trade)

11. ME 49 – Televisore LCD 32″

12. FM 35 – Televisore 24”

13. GP 20 – Poltrona per ufficio (Visceglia)

14. GQ 28 – Serigrafia di Bellini

15. HT 01 – Bicicletta da donna 28”

16. CR 19 – Soggiorno Praia a Mare 4 persone

Daklen di Fato

Il giorno 2 Aprile p.v., alle ore 21.00, nell’ambito della ”Festa della Bruna tutto l’anno”, nella Sala “Rota” del Conservatorio ”E.R. Duni” di Matera, si esibirà il giovane talento materano.
DAKLEN DI FATO

Nato a Matera, il 26 maggio 2000, inizia lo studio del pianoforte all’età di 7 anni con il M° V. De Filpo. A soli 11 anni, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, gli consegna Medaglia d’Oro ed Attestato d’Onore a nomina di “Alfiere della Repubblica Italiana” All’età di 10 anni viene premiato come “eccellenza Italiana” dal Ministro dell’Istruzione. Esordisce sul palcoscenico internazionale all’età di 9 anni, con un concerto negli STATI UNITI d’AMERICA. A 12 anni è a Tunisi rappresentando l’Italia al “Festival dei Giovani Virtuosi del Mondo”.
E’ ospite in varie occasioni quale talento al pianoforte, al TG1, al TG3 e ad altre trasmissioni RAI e Mediaset. Il 24 Marzo 2009 si esibisce al pianoforte presso RADIO VATICANA. Viene nominato 1° Ambasciatore della Cultura Lucana dalla Regione Basilicata. Hanno parlato di lui le più importanti testate giornalistiche nazionale ed internazionali. Il suo repertorio spazia dal Classicismo Mozartiano alle imponenti armonie Beethoveniane. Molti critici, di lui, hanno notato e sottolineato una grande e precoce maturità interpretativa.

Dott. Vito Domenico ANDRISANI

Due Luglio tutto l’anno: il prossimo 2 Marzo

Continuano gli appuntamenti del ”Due luglio tutto l’anno”

Cari amici,

il Presidente dell’Associazione Maria SS della Bruna, Domenico Andrisani, comunica che sabato 1 Marzo, alle ore 11:00, presso la Fabbrica del Carro, si terrà un incontro con la presentazione alla stampa e ai Soci promotori (Comune, Provincia, Camera di Commercio e Curia Arcivescovile) dello stato dei lavori della costruzione del Carro trionfale Edizione 2014.
Inoltre, nell’ambito della “Festa della Bruna tutto l’anno”, il giorno 2 Marzo, alle ore 18:30, nella Chiesa di San Francesco d’Assisi, sarà celebrata la Santa Messa, cui seguirà il 3° approfondimento culturale sul tema “Le origini della Festa” trattato dal dott. Marco Pelosi. Alle ore 21:00, presso il Residence Le Monacelle in via Riscatto, sarà tenuto un concerto musicale di Sax Ensemble del Conservatorio “E.R. Duni” di Matera, diretto dal prof. Vito Soranno.
Michele Cancelliere

Lettera del Presidente Andrisani alla Comunita’ Materana

Carissimi,

spero, innanzitutto, che questa missiva Vi pervenga in un momento di serenità della vostra vita.

Certamente l’emergenza sociale, che ha investito anche la nostra piccola Comunità, è un motivo di ansia e preoccupazione per un mondo in difficoltà, sopratutto per le nuove generazioni.

Sappiamo, però, da ricordi ormai sbiaditi dal tempo, ma ancora vividi nella memoria, che, in questa terra così bella per l’asprezza del suo paesaggio e così struggente per l’altera e dignitosa sobrietà delle generazioni che ci hanno preceduto, vive una gente abituata al sacrificio e alla durezza della vita. Una gente semplice nell’aspetto, ma nobile nel cuore e nell’anima; umile nei comportamenti, ma aristocratica nei sentimenti; silenziosa e austera, ma anche ospitale e generosa.

Su questa eredità, dovranno innestarsi la volontà e la determinazione dei nostri giovani, che si affacciano alla vita con ottimismo e fiducia per attuare una progettualità spesso così difficile da realizzare.Una comunità, la nostra, “naturaliter religiosa”, che si accoglie intorno alla Beata Vergine della Bruna per trovare sollievo alle proprie afflizioni e a cui affidare sogni e speranze per il futuro.

Ed è per questo che l’Associazione Maria SS. della Bruna, richiamandosi a quei valori storici ed etici, che ci sono stati tramandati dai nostri avi, si prefigge di avere un ruolo determinante, non solo per la città di Matera ma anche per i Comuni dell’Arcidiocesi, ponendosi a servizio della comunità nell’intento di apportare fiducia e serenità.

L’obiettivo che si vuole raggiungere con il nostro progetto “CAMMINARE INSIEME” è quello che veda la nostra città protagonista nello scenario internazionale. Da secoli, il “giorno più lungo” della Città dei Sassi è il Due Luglio, che tutti aspettano con ansia e trepidazione, allorché la città è investita da una gioia irrefrenabile, lungamente attesa per tutto l’anno, in cui si susseguono momenti di follia e devozione, luminarie e preghiere, assalti e sacralità. Ed è questa la gioia che noi vorremmo regalare in occasione dei festeggiamenti – Edizione 2014, sia a voi tutti che ai tanti visitatori e turisti entusiasti della nostra “FESTA”.

Siamo sicuri che il nostro programma “VOLARE ALTO” fungerà da volano per imporci agli occhi del mondo, per fede, religiosità e moralità; il nostro impegno è quello di preparare la 625ª edizione dei festeggiamenti ancora più ricca di momenti religiosi, culturali e folkloristici, che possano consentire alla città di Matera di salire sul gradino più alto per fregiarsi del riconoscimento di CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA – ANNO 2019.

Per realizzare tutto questo è necessario la sinergia delle energie e delle intelligenze di tutti; perciò vi saremo grati del vostro apporto di IDEE ed ESPERIENZE; siamo disponibili ad incontrarvi nella nostra sede operativa – Piazza Vittorio Veneto (Palazzo dell’Annunziata), gentilmente concessa dall’Amministrazione Provinciale di Matera, tutti i giorni, nelle ore serali.

A presto, dunque; con gli auguri di Buon Natale e Felice Anno 2014

Mimì ANDRISANI

Lettera del Presidente Andrisani al Sindaco della Citta’ per il progetto Matera 2019

Le congratulazioni dell’Associazione per il prosieguo del cammino della Citta’ di Matera – candidata a Capitale Europea della Cultura nel 2019

 

????????Egregio Senatore,

sento il dovere, a nome mio personale nonche’ a nome del Comitato Esecutivo, del Consiglio di Amministrazione e di tutti i Soci dell’Associazione, di esprimere le piu’ vive congratulazioni per il grande successo ottenuto a seguito del prosieguo del cammino della nostra Citta’ verso l’ambizioso traguardo di “CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA – ANNO 2019”.

Credo che ogni materano ha provato grande emozione, che si e’ protratta per l’intera giornata del 13 Novembre u.s., nel constatare con quale impegno e con quanta determinazione e’ stata rappresentata la candidatura della città di Matera alla Commissione Europea.

Certamente, sono riaffiorati i valori storici ed etici che contraddistinguono la nostra gente: tenacia e spirito di sacrificio dei nostri avi, abituati al duro lavoro dei campi e della pastorizia, a mangiare pane e sole, a vivere nelle grotte faticosamente scavate nel tufo, sono stati da stimolo, e continueranno ad esserlo, fino al raggiungimento del prestigioso traguardo e della vittoria finale, che deve essere un successo, non solo dei materani, ma anche dell’intera Provincia e della Basilicata tutta.

Il mio pensiero, ma e’ anche quello di tutti i componenti dell’Associazione, va ai capisaldi che consentiranno a Matera di diventare Capitale Europea della Cultura: i SASSI e la “FESTA” in onore di Maria SS. della Bruna, due perle che da secoli hanno consentito alla nostra citta’ di essere conosciuta e apprezzata in Europa e nel mondo diventando Patrimonio dell’umanita’ di cui nei prossimi giorni ricorre il 20° Anniversario. Il mio impegno personale unito a quello dei soci dell’Associazione è teso a dare un segnale significativo alla prossime edizioni della “FESTA”, che non puo’ essere circoscritta in un breve arco temporale, con eventi che spesso si accavallano, ma deve essere estesa a tutto campo, esprimendo soprattutto valori religiosi, culturali ed etici derivanti dalla nostre tradizioni, che sono tuttora sconosciuti a tanti.

Le assicuro che siamo disponibili ad accettare la sfida e, testardi come siamo, pronti a vincerla. Per questo gradiremmo essere considerati interlocutori privilegiati per un progetto di ampio respiro, che veda l’Associazione Maria SS. della Bruna protagonista e organizzatrice di manifestazioni ed eventi folkloristici e culturali, oltre che religiosi a sostegno della candidatura. Nel ringraziarLa per l’attenzione, esprimo, a nome dell’intera Associazione, i piu’ fervidi, sentiti e sinceri auguri di buon e proficuo lavoro nell’interesse della nostra Comunita’.

Matera li, 18 novembre 2013

Il Presidente – Dott. V. Domenico ANDRISANI