Oltre le nuvole. Assemblea dei Soci e lettera del Presidente alla cittadinanza!

Il vessillo dell'Associazione

Il vessillo dell’Associazione

Matera, Lunedì 15 Dicembre.

In apertura è il Presidente del Comitato Esecutivo Mimì Andrisani a fare i saluti di casa e a stemperare il freddo pungente che caratterizza queste ultime serate autunnali. L’invito, rivolto agli associati, è quello di essere vicini e attenti alla situazione sociale che, nonostante il periodo di festa, rimane difficile, tra speranze e problemi quotidiani.

Poi passa alla Festa della Bruna e alle attività dell’Associazione. Le parole cardine del suo mandato se l’era imposte ancor prima della nomina: unità, religiosità ed onestà. “I conti sono in ordine e l’onestà mia e di tutti voi è al 100%!”, “Il bilancio chiude in attivo e non abbiamo debiti!”. E poi, via via, Mimì ha sciorinato tutti i numeri della passata edizione, per certi aspetti memorabile, che gli sono valsi attestati di apprezzamento da parte dei numerosi sponsor, oltre che delle istituzioni. “Non mancano i segnali di ottimismo, quest’anno hanno contribuito la banca CARIME e la Banca Popolare di Puglia e Basilicata, oltre alla Banca Popolare del Mezzogiorno” dirà poi anche il tesoriere Bruno Caiella. La Bawer si conferma per il secondo anno “main sponsor” e “Latte Rugiada” si ripropone con il suo cospicuo contributo.

Il Presidente prosegue poi parlando della religiosità, apparente e intrinseca. Bisogna migliorare molto, esprimendo una partecipazione effettiva, oltre ad essere sensibili e provare quei sentimenti forti che ci spingono a far parte di un’Associazione come questa.

Ci vuole unità, è necessario rendere ancora più affiatato il lavoro dei soci e consolidare i rapporti con i Cavalieri e con gli sponsor. E in questo senso sono già stati fatti notevoli passi in avanti. Ottimo il rapporto con la Diocesi, con il Capitolo cittadino e con tutte le istituzioni locali. Di certo non mancano i programmi per la prossima edizione, e si riparte già dal 3 Gennaio quando, nella sala degli stemmi (Palazzo Arcivescovile – Piazza Duomo ndr) sarà mostrato il responso della commissione istituita per scegliere il bozzetto vincitore dell’artista che realizzerà il prossimo Carro Trionfale.

Poi, alcune anticipazioni: dalle luminarie che, ancor meglio dello scorso anno, dal 28 Giugno al 5 Luglio illumineranno le vie del centro storico grazie alla ditta Massimo Mariano (a buon intenditore…); si passa alle bande: la Grande Orchestra del Petruzzelli il 28 Giugno in Piazza V. Veneto, le bande di Salerno, Gioia del Colle e Grottole. Per la Processione dei Pastori avremo la ditta Padovano (di Genzano di Lucania ndr), ecc. ecc. Ma non sveliamo troppo, lasciamo crescere l’attesa e la curiosità.

Dopo “camminare insieme”, il programma di quest’anno è “correre insieme”. Dove? Lo dice il titolo: “oltre le nuvole”. Questa la chiusa del dott. Andrisani.

Alle parole del Presidente seguono quelle del delegato arcivescovile e Vice Presidente del consiglio di amministrazione. Don Vincenzo fuga in un attimo ogni pensiero celebrativo in sala: “la Festa non può essere sfarzo”. Subito dopo spiega che ci vuole “più devozione e non ci deve essere il commercio delle opere”. “Un’opera benedetta non può essere oggetto di compravendita!” ribadisce subito dopo. E’ necessario promuovere quei gesti semplici e di carità, sentirsi stimolati per una partecipazione più sentita da parte dei soci e della cittadinanza. Poi si fa testimone “nelle parrocchie spesso si riflette la situazione, a volte drammatica, di quello che in Città sfugge, non si percepisce, o si fa finta di non vedere. Si può fare molto di più in questo senso!” E l’invito è rivolto a tutti.

Infine, dopo gli auspici del parroco della Cattedrale, l’incontro si è concluso con i saluti, gli abbracci e gli auguri che, con la lettera rivolta dal Presidente alla Cittadinanza, segnano il passaggio alla 626a edizione della Festa.

Ai lettori e ai cittadini materani, gli auguri personali e di tutta l’Associazione Maria SS. della Bruna.

A presto, buone feste!