Presentazione della 621° edizione della Festa agli organi di stampa

7696E’ stata presentata questa mattina alle ore 10.00, la 621° edizione Festa della Bruna.

Alla presenza dei suoi più stretti collaboratori, Franco Palumbo, presidente del Comitato per i Festeggiamenti in Onore di Maria SS. della Bruna, ha divulgato notizie, programmi, curiosità e alcune cifre (a beneficio dei giornalisti più curiosi) riguardanti le Celebrazioni del prossimo 2 Luglio.

Dopo un breve cenno sul lavoro tanto celere quanto stupefacente della famiglia Daddiego e del maestro Nicoletti che stanno completando l’opera in cartapesta, sono state conferite alle vedove Massari e Vinciguerra (collaboratori del comitato scomparsi l’anno scorso) due targhe di ringraziamento. Il presidente ha poi omaggiato due falegnami storici del manufatto in cartapesta: Angelo Chico (dal 1952 ha contribuito alla realizzazione di 44 carri) e Agostino Logallo (con alle spalle 4 carri).

Insieme al delegato del Comune Gianfranco De Palo, il Comitato ha reso noto che il programma dei festeggiamenti e le modalità di svolgimento della Festa del 2 Luglio, ricalcheranno quelle dell’edizione 2009. Non si potrà usufruire della Chiesa Cattedrale per le celebrazioni che avverranno perciò nella Chiesa di San Francesco d’Assisi. Per i festeggiamenti. restano confermate le transenne antipanico in Piazza Vittorio Veneto nella sera del 2 Luglio, sarà bloccato l’accesso al piazzale della Banca popolare del Mezzogiorno (dove si effettueranno i TRE GIRI) e ci saranno anche quest’anno le Forze dell’ordine (seppur in numero minore) a proteggere il Carro della Bruna fino al tradizionale straccio. Su quest’ultimo aspetto si è espresso fermamente il consigliere comunale De Palo, che ha manifestato la volontà di riaffidare la protezione del Carro Trionfale ad alcuni uomini materani costituiti in un’associazione; inoltre bisognerebbe reinserire le batterie di spari durante la Processione dei Pastori.

Per quanto riguarda invece le luminarie, anche quest’anno sono state affidate alla ditta Antonio Santoro di Alessano (Lecce). I giochi pirotecnici e piromusicali sono stati riaffidati alla ditta Pirotecnica “Santa Chiara” di Castorano (Ascoli Piceno). Le Bande che si esibiranno durante i Festeggiamenti sono quelle di Matera, Aliano, Rutigliano, Saviano, la Classe di Musica N. Festa e la Bassa Musica “Città di Miglionico”.

La Festa costerà oltre 200.000 euro, e verrà finanziata per metà dalla Regione Basilicata, oltre ai cospicui contributi del Comune e della Provincia di Matera, dalla Banca Popolare del Mezzogiorno e dalle offerte dei privati che vorranno contribuire. E indubbia la speranza espressa dal Comitato affinchè si riesca a rispettare anche quest’anno la tradizione e si riescano a raccogliere sempre più offerte tra la popolazione per garantirne il prosieguo negli anni. La Festa, d’altronde, è dei Materani!