Ciao Michele Santantonio

Lutto nell’Associazione di Maria SS.ma della Bruna

misanL’Associazione Maria SS. della Bruna saluta uno dei suoi soci piu’ devoti ed impegnati: Michele Santantonio.

Michele, che quest’anno aveva ricoperto anche la carica di Segretario dell’Associazione, sarà sicuramente ricordato per la cordialità e la disponibilità che ha sempre dimostrato dentro e fuori l’Associazione. A poche ore dalla scomparsa di un suo grande amico Aldo Bitonte, come lui sostenitore ed ex dirigente del sodalizio cestistico materano, Michele non ce l’ha fatta nella sua lotta contro una malattia che, gia’ da alcune settimane, l’aveva costretto ad un ricovero nel nosocomio materano ed è scomparso questa mattina.

La salma sara’ vegliata sino alle ore 15.00 di Sabato 13 Settembre presso l’Ospedale Madonna delle Grazie, poi, alle ore 16.00, avranno luogo i funerali presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi.

Alla sua famiglia, da sempre vicinissima all’organizzazione della Festa, a suo fratello Giovanni e a tutti i suoi cari, va il mio personale cordoglio e l’affetto di tutta l’Associazione.

Ciao Michele!

Michele Cancelliere

S. Eustachio e Famigliari martiri 11-21 Settembre

Festeggiamenti in onore di S. Eustachio

sant_eustachioL’Associazione Maria SS. della Bruna, anche nel corrente anno, curerà l’organizzazione dei festeggiamenti in onore di S. Eustachio e famigliari martiri, patrono della città, che avranno luogo dall’11 al 21 Settembre 2014.

Il culto di S. Eustachio e i suoi famigliari martiri ha radici molto antiche; secondo alcuni storici, i materani scelsero S. Eustachio come protettore della città nel 984, allorché il Santo, invocato dalla popolazione materana affamata, liberò la città dall’assedio dei Saraceni, che avvenne il 20 Maggio di tale anno. Tale data fu poi spostata al 20 Settembre per consentire ai contadini, impegnati nel mese di Maggio nel lavoro dei campi, di partecipare alla festa in onore del Santo Patrono. Numerose sono le raffigurazioni del Santo, appartenenti a varie epoche, presenti a Matera, ma tante sono anche le opere appartenenti ad artisti come il Perugino ed altri sparsi in Italia e nel mondo.

La cittadinanza materana, affascinata dalla vita del Santo e memore dei numerosi miracoli compiuti, tra cui la liberazione dalla peste che colpì tutta l’Italia meridionale nel 1656, chiede ancora oggi, a viva voce, di onorare il Santo sia con riti religiosi, che con quelli civili. Quest’anno i festeggiamenti in onore del Santo Patrono saranno anticipati dal solenne Novenario, che avrà inizio l’11 settembre nella Chiesa di S. Francesco d’Assisi e si concluderà venerdì 19 settembre con la celebrazione della Santa Messa, in cui avrà luogo l’affidamento dei bambini che si fregiano del nome “Eustachio” e il rinnovo delle promesse matrimoniali del 25° e del 50° anniversario, con consegna di una pergamena ricordo.

Questo il link del PROGRAMMA COMPLETO dei festeggiamenti.

Il Presidente del Comitato

Dott. Vito Domenico Andrisani